Hermann Hesse e il mito di sé. Matteo Marino. Moretti & Vitali editore, 2017.

8168543_2904828

Hermann Hesse e il mito di sé. Matteo Marino. Moretti & Vitali editore, 2017.

 

8168543_2904828

Questo libro è frutto di un incontro tra chi cerca e chi trova, tra chi ama e chi esplora, laddove amore ed esplorazione danno vita all’intima e coraggiosa conoscenza dell’altro, specchio di sé. Perché l’esploratore, di amore vive e ne fa una missione di verità, proprio come Hermann Hesse. Questo viaggio celebra l’unione degli opposti ma complementari aspetti del Sé di un uomo che grazie alla sua creatività ed un percorso di psicoterapia junghiana è riuscito ad esprimersi nella totalità. Amore e psiche, Eros e Logos, maschere danzanti fra giochi d’ombra e luce.

Un’avventura le cui sincronicità han portano al compimento di un’armonia ricercata, una catarsi che l’autore di questo libro ha percepito camminando accanto e dialogando con le risonanze emotive del poeta, pittore e romanziere premio Nobel Hermann Hesse, individuo oscillante come un ramoscello ma in sintonia con gli echi e i richiami di madre natura, grande madre nella quale è regredito per perdersi e poi ritrovarsi, perché la voglia di guardarsi dentro e rinascere, ha vinto l’angoscia e la paura di cadere e morire negli abissi.

Prende forma, così, un’analisi del suo processo creativo e individuativo, nel quale si rivivono i vissuti archetipici attraverso i personaggi delle sue opere, proiezioni di sé in uno scenario dove i contrari convivono, si completano ed evolvono l’uno accanto all’altro.

 

Per chi avrà il piacere di acquistarlo, mi contatti direttamente a matteomarino84@gmail.com e sarà un onore spedirvelo con dedica.